REGISTA/ATTRICE/SCENEGGIATRICE/DIRETTORE DELLA FOTOGRAFIA/ DIRETTRICE ARTISTICA DI FESTIVAL, PREMI & EVENTI

Ultima erede della scuola del Neorealismo italiano. Cresce artisticamente agli “Studios” dove frequenta la scuola di cinema. I suoi maestri sono stati: Giulio Paradisi, Citto Maselli, Gillo Pontecorvo, Carlo Sartori, Romy Schneider, Renzo Rossellini, Ruggero Montingelli, Michelangelo Antonioni e i premi Oscar: Osvaldo Desideri e Ugo Pirro. Ha fondato il “Neorealismo al femminile”, in quanto scrive e dirige solo film con protagoniste le donne. Ha iniziato la sua carriera all’età di 14 anni dirigendo il suo primo film “La lunga strada della vita” interpretato dall’attore siciliano Giovanni Armone. Film che ha vinto importanti festival cinematografici. E‘ laureata in Regia Cinematografica e in Direzione della Fotografia preso la New University of Cinema and Tv. Ha prestato servizio V3S presso il 7° Reggimento Alpini di Belluno.A 18 anni per l’improvvisa scomparsa del padre dice di “no” a Hollywood rinunciando alla proposta lavorativa di Dino De Laurentiis. A 19 anni fonda la “South Pictures”. Il suo più grande successo è stato “Nel cuore di una diva” con Sandra Milo. Prodotto con la compartecipazione della Polizia di Stato e sotto il Patrocinio del Ministero per le Pari Opportunità. In concomitanza all’uscita del film la trasmissione “Cinematografo” condotta da Gigi Marzullo le dedica quasi una intera puntata. La critica le assegnerà “10elode”. Nel 2008 ha scritto, diretto e prodotto il kolossal natalizio “La città dell’amore” ambientato tra il Friuli Venezia-Giulia, l’Austria, la Slovenia e la Siberia, con protagonisti attori del panorama cinematografico internazionale. Realizzato con la partecipazione del Corpo Forestale dello Stato, dei Minatori di Raibl, del Soccorso Nazionale Alpino e Speleologico, della Scuola Internazionale di Mushing e della squadra di hockey di Serie A, le “Generali Aquile FVG”. Film trasmesso in prima tv il 24 dicembre 2013 dall’emittente televisiva “Padre Pio TV”, canale 145 del digitale terrestre e 158 di Sky. Il film ha ottenuto circa più di tre milioni di spettatori, collegati da tutto il mondo, tra il digitale, il web e il canale Sky. E’ molto amata dalla critica cinematografica italiana tanto che nel 2009 il critico cinematografico siciliano Gregorio Napoli è diventato il suo biografo ufficiale e le ha dedicato la sua prima biografia dal titolo di “ANNARITA,una cineasta a tutto CAMPO”. La biografia è stata presentata in esclusiva alla 55esima e alla 57esima edizione del “Taormina Film Festival”. Nel 2011 riceve i complimenti del Ministro della Gioventù, Giorgia Meloni, che in una lettera si congratula con lei per i risultati raggiunti. Nel Marzo del 2012 riceve i complimenti per i traguardi raggiunti nel campo cinematografico dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Nel 2012 è tra i co-produttori “41° Parallelo” con Massimo Dapporto che racconta la tragedia dell’11 settembre delle Twin Towers di New York. Nel marzo del 2013 il film viene selezionato al “RIFF-Roma International Film Festival” e nella sezione “Short Film Corner” al “Festival di Cannes” (Francia). Sempre nel 2012, è tra i co-produttori di “The Golden Temple”, film di produzione italo-inglese ambientata ai Giochi Olimpici di Londra, ed interpretata dall’ attore John Wells.Nel 2015 scrive, dirige e produce il film “Io,Alpino”. Nel 2015 il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, inserisce la biografia “Annarita, una cineasta a tutto Campo” nella Biblioteca del Quirinale. Ha collaborato con diversi giornali siciliani curando rubriche di cinema e musica. E’ stata conduttrice radiofonica dal 1992 al 1994 per diverse emittenti. Ha pubblicato il libro “Da Mina ai Rolling Stones” e la raccolta di poesie “La lunga strada della vita”. Ha fondato la rivista di cinema e spettacolo denominata “Divi & Cinema”, di cui è anche editore mentre il direttore era Martino Iuvara, scopritore delle radici italiane di Shakespeare. Ha vinto diversi premi internazionali di poesia. Ha pubblicato tre album: “Immagina”,“Perdere l’amore" e “Back for good” con il gruppo dei Fab Five. E' Presidente di diverse associazioni tra cui la “Cinema 2001”, della quale è “Presidente Onorario” l’attrice Sabrina Ferilli. Nel 2015 ha diretto il film "Io,Alpino" realizzato con la collaborazione dell'Esercito Italiano, con il patrocinio del Comune di Longarone, del Comune di Belluno, della Fondazione Vajont onlus 9 ottobre 1963 e la partecipazione del 7° Reggimento Alpini di Belluno.  Nel 2016 ha fondato il "Belluno Film Festival", da lei diretto. Nel 2018 ha diretto il film "L'altra metà di me sei tu".

     

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per contatti lavorativi:

segreteria@southpictures.eu